"Sezione aurea" della grande e poliedrica Scrittrice Melinda Miceli e' un poema colto che si dispiega in maniera lineare per veicolare un alto pensiero filosofico. L'Autrice ci pone davanti a un labirinto in cui si deve entrare per arrivare alla Pietra Filosofale o al Sacro Graal. Ci sono gli  Elementi che si abbracciano, specchiano per poi dividersi e creare la realtà fenomenica. Atraverso vari livelli di Sapienza, le parole una dopo l'altra salgono gli scalini del Sapere e dipingono il pensiero filosofico illuminato della poetessa nella Sua l'osservazione della manifestazione.

 

Il giorno diventa notte

la notte diventa giorno

 e tutto si compie

nel medesimo cielo.

 

La pioggia diventa aria

e  l’aria diventa acqua

e tutto procede

dallo stesso fiume.

L’aria diventa fuoco

 e il fuoco diventa aria

 e tutto si compie

 nelll’identica sfera.

 

Il bene osserva il male,

il male assedia il bene

e l’emozione transita

oscillando tra i 2 regni,

agitata tra spirito e materia

ma l’emotivo antropico velato

appare unico sed plurimo.

 

Se Il mercurio diventa oro,

 l’oro non diventa mercurio,

perché solo la sezione aurea

 unica e peculiare nel valutabile,

dove vive la divina porzione

che l’uomo profano questua

da sempre orfano della luce.

E tutto confonde e non scorge

 nell’arcana clessidra del tempo,  

e non dissotterra  il vero rivelamento.

Nello smarrimento della sua luce

ancor si ribella l’anima mundi

soffio vitale, mente, psiche

 che vibra e che danza ebbra di polarità.

 

Dott.ssa Melinda Miceli

Scrittrice e Critico d'arte

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *