Guennadi Ulibin è nato nel 1973. Alla fine dell'Accademia delle arti di San Pietroburgo, Guennadi Ulibin è stato insignito della borsa di studio statale del Ministero della Cultura della Russia per il suo lavoro di diploma "Pieta". Durante i suoi anni da studente, i dipinti di Guennadi Ulibin sono stati acquisiti da The Finley Collection of Russian Art negli Stati Uniti d'America. Guennadi Ulibin ha assegnato il Premio Lorenzo Medici alla Biennale Internazionale di Arte Contemporanea di Firenze. I dipinti di Guennadi Ulibin si trovano al Museo europeo di arte moderna di Barcellona (MEAM). Guennadi Ulibin lavora con prestigiose gallerie, partecipa a fiere ed esposizioni internazionali di arte contemporanea in molti paesi del mondo. Ha creato una vasta galleria di ritratti dei suoi contemporanei. Le opere di Guennadi Ulibin sono pubblicate in numerosi cataloghi e pubblicazioni sull'arte contemporanea.

Con la mia creatività voglio dare alle persone uno slancio per sviluppare la loro capacità di sentire e pensare. Nel mio lavoro ci sono due linee principali, sono unite da un comune concetto filosofico. La prima linea è una serie di dipinti post-storici. Questi dipinti sono come portali aperti su un mondo liberato dalla civiltà tecnologica, in cui si aprono percorsi completamente nuovi. Questo è il momento in cui il corso della storia e il suo significato vengono ripensati.

L'essere umano è l'incarnazione più perfetta sulla Terra e il potenziale delle capacità umane è molto maggiore di quello utilizzato nel quadro della civiltà moderna. Qualsiasi, anche la macchina più high-tech, è per un uomo solo uno strumento - un sostituto per le sue abilità non divulgate. L'essere umano nudo su terra nuda è il motivo principale delle composizioni. La civiltà e la tecnologia non esistono più, solo i suoi resti, sotto forma di strani oggetti, un tempo macchine ad alta tecnologia, si innalzano sopra la superficie della terra o del mare, - un mucchio di metallo, come un idolo sconfitto di un sistema tecnogenico. Lo spazio del cielo e del mare simboleggia l'infinito dell'universo e della libertà, lo stesso infinito. La Terra, come spazio rinnovato, fa parte dell'Universo, misterioso, ma allo stesso tempo aperto alla conoscenza umana e che le dà ispirazione. Le donne personificano il futuro dell'umanità. Sono speranza e ispirazione, oltre che un simbolo di amore e bellezza - l'inizio della creazione di un nuovo bellissimo mondo basato sul principio della conoscenza e della comprensione dell'universo infinito. La seconda riga del mio lavoro ha anche un profondo contenuto filosofico.

La maggior parte dei lavori di questa serie sono realizzati nella grafica: carbone su carta. Queste sono composizioni che sono il risultato della mia immaginazione, riflessione e ricerca di risposte alle domande principali. Sono uniti dal tema del significato della vita, dalla conoscenza dei principi fondamentali dell'essere e dallo sviluppo evolutivo. Queste opere sono state create nel corso di molti anni, quindi il processo di comprensione delle mie idee per esprimerle nelle composizioni grafiche o pittoriche è andato ben oltre le arti visive ed è diventato un metodo filosofico per studiare la realtà. Ciò ha portato al fatto che è diventato possibile implementare le mie idee creative in grandi dipinti multi-figurati. Così apparve l'immagine "The Apocalypse Riders Diaries". In questo quadro, l'Apocalisse, come intervento di emergenza nel corso del processo storico-evolutivo, non è la fine del mondo, ma il suo inizio. L'Apocalisse è un momento di illuminazione spirituale e intellettuale - comprendere la vera missione dell'umanità, come l'incarnazione della mente sulla terra con l'obiettivo della cognizione e della comprensione dell'Universo infinito.