Il mio nome è Jesus Ingles Canalejo, Nato nel 1988, Cartagena(Murcia, Spagna) sono un artista  autodidatta insegno lezioni di disegno e di pittura dall'età di 24 anni.
A questo giorno dedicherò il mio lavoro e tutto il mio tempo come artista, con un solo scopo, per unire e ricollegare l'essere umano con la natura. Siate consapevoli che siamo fatti della polvere della terra e che l'unico modo come una specie è quello di mantenere l'equilibrio in tutta la biosfera, al fine di lasciare in eredità un vero futuro alle generazioni a venire.
Prima di diventare quello che sono, devo ammettere che c'è stato un tempo in cui non ho trovato il senso della vita, perché siamo qui o perché, in cui la mia ispirazione al momento della pittura era praticamente nullo, le idee non emerse , Ero vuoto e davvero perduto, venendo a pensare che mancava quel dono per creare... Fino a quando un giorno mi ricordavo un uomo che sollevò lo spirito e la coscienza del popolo, quell'uomo si chiama Felix Rodríguez De La Fuente. Da quel giorno ho cominciato ad ascoltare I suoi programmi radiofonici mentre dipingendo e sentivo come quel seme di protezione per la natura germogliato in me, quando improvvisamente ha cominciato ad emergere idee e più idee che affollate dentro dime.
Felix mi ha insegnato che l'essere umano come una specie dominante ha il dovere e l'obbligo di svolgere un ruolo nella natura, la sacra responsabilità di proteggere la nostra terra come madre data ai suoi figli, ci tutto per nulla.
Da allora ho trovato il senso della mia vita, il mio ruolo di individuo in questa società è quello di trasmettere nel modo migliore che so, attraverso il mio lavoro, che abbiamo solo un modo per ricollegare l'essere umano con la "madre terra" come era nei tempi primitivi.
In qualche modo voglio che lo spettatore e il mio lavoro si connettano, per essere fondati, per farvi sentire partecipi complice che il percorso più importante dell'essere umano oggi è quello di proteggere la nostra casa.
Se continuiamo a distruggere il pianeta che ci sostiene, ci nutre e ci dona la vita, su quelle fondamenta che la natura ha creato per miliardi di anni, andremo alla nostra estinzione.

"L'uomo è una sintesi dell'universo, il pianeta è una sintesi dell'universo, tra l'uomo e la terra c'è l'abbraccio profondo, l'infrangibile cordone ombelicale, che può essere tra il bambino e la madre, quando il bambino è nel chiostro materno. se il cavo si rompe , il bambino muore, e anche la madre stessa è in pericolo ".
Félix Rodríguez de la Fuente.

Formazione artistica: autodidatta.
_ Tecniche asciutte come disegno a matita, carbone, matitacomposita e torta.
_ Tecniche bagnate come l'acquerello, l'acrilico e l'olio.
_ Tecniche miste.

Mostre individuali:
_ Esposizione individuale a Villa Esperanza Cartagena (2011).
_ Esposizione individuale nella Royal Sociedad Ecomómica deCartagena (2013).

Mostre collettive:
_ Associazione degli architetti di Murcia, in collaborazione con la Fondazione Chingetti (2011).
_ Real Sociedad Ecomómica de Cartagena, nella notte dei musei (Cartagena 2013).
_ Real Sociedad Ecomómica de Cartagena, nella notte dei musei (Cartagena 2014).
_ Università Politecnica di Cartagena (UPCT), in collaborazione con Esclereosis multipla Association di Cartagena e comarca(EMACC) Cartagena (2014).
_ Galleria d'arte Gigarpe Cartagena (febbraio 2015).
_ Università Politecnica di Cartagena (UPCT), in collaborazione con Esclereosis multipla Association di Cartagena e comarca(EMACC) Cartagena (2015).
_ Associazione di pittori e scultori (AEPE) XXXIV Concorso di arti plastiche di piccolo formato camera primavera del C.C. casa dell'orologio (Madrid 2015).
_ Associazione pittori e scultori (AEPE) Mostra itinerante che sisvolgerà in tutto 2016 in concomitanza con gli eventi culturali organizzati in occasione del 400 anniversario della morte di Cervantes. Questo itinerante inizia dal 2 dicembre al 7 gennaio nella sala espositiva del Museo Antonio López Torres Tomelloso (Ciudad Real) e poi in tournée Valdepeñas, Alcázarde San Juan, Guadalajara, SOCUELLAMOS, Puerto del Llano, Almansa, El Toboso, Villanueva de Los Infantes, campo criptico per terminare nel novembre 2016 a Quintanar dell'ordine.
_ Mostra collettiva intitolata "Drawing ́s" nella Galleria d'arte Gigarpe (Cartagena, 21 maggio 2016) incluso nella programmazione della notte dei musei di Cartagena (Murcia).
_ Mostra collettiva intitolata "hashtag" nella Galleria Leucade (14 luglio 2016 Murcia).
_ Esposizione collettiva al centro CODAC de Huelva (2016 agosto).
_ Esposizione collettiva al Restaurante carote, con il gruppo "3+ 1" (Cartagena, dicembre 2016).
_ Esposizione collettiva presso il centro universitario ISEN di Cartagena (maggio 2017).
_ Mostra collettiva intitolata "la birra non velata" nella Galleria d'arte Gigarpe, nella notte dei musei (Cartagena maggio 2017).
_ Mostra collettiva intitolata "il giardino delle delizie" con il gruppo "4 + 1" nel centro culturale Ramón Alonso Luzzy (Cartagena, novembre 2017).
_ Esposizione collettiva al ristorante carote, con il gruppo "3 +1" (Cartagena, dicembre 2017).

_ Mostra collettiva con 13 altri artisti per il patrimonio culturale europeo, dove hanno esposto le opere in forma di vinile nelle finestre della costruzione di Santa quasi (Murcia, gennaio 2018)_ Mostra con l'artista Jesús Lorente nella Galleria d'arte Gigarpe con il titolo di "realismo J2" (maggio 2018)
_ Mostra collettiva "Joan Art 2018" nella città di Calvia (Palmade Mallorca, giugno 2018) _ Mostra collettiva presso la Biblioteca regionale di Murcia dalla Fiera del libro sotto il titolo:"lingue con anima" (settembre 2018)
_ Mostra collettiva diretta dalla Spagna Art 1 13 con il titolo "il mio mondo interiore" con una selezione dei più grandi artisti del realismo spagnolo come: Ricardo Sanz, Ignacio Larra, Enrique Meana, Jordi Diaz Alama, Vicente Romero Redondo, Ruben Belloo Adorna, Carlos Muro, Antonio Navarro Menchón, Josefa Medina, Laura cameo Moliner.
Al Fuente Alamo Museum (Murcia, settembre 2018) e laFondazione Pedro Cano (Blanca, Murcia, ottobre 2018)
_ Mostra collettiva per la difesa di Monteagudo nel casinò realedi Murcia (ottobre 2018)
_ Mostra collettiva Kontraste Gallery (Germania, ottobre 2018)
_ Mostra collettiva al Palacio Bantierra (Saragozza, marzo 2019) per il ventesimo anniversario della Galleria Arte libro con il mio lavoro "nettare del futuro" insieme a più di 165 artisti del meglio del realismo e della figurazione del mondo

_ Mostra collettiva al Museo europeo d'arte moderna (MEAM)per il 20 ° anniversario della Galleria Artelibro con il mio lavoro"nettare del futuro" con più di 165 artisti del meglio delrealismo e della figurazione mondiale (Barcellona, luglio 2019)

_ Selezionato nel concorso internazionale Mod Portrait 2018con il mio lavoro "mangiare e non essere mangiato" Mostra alPalazzo Bantierra (Saragozza aprile, 2019)
_ Mostra al Museo europeo d'arte moderna (MEAM) per lapartenza selezionata nel Contest Mod Portrait 2018(Barcellona, maggio 2019)
_ Mostra collettiva per l'anniversario della sala di ambitoculturale, Corte inglese (Murcia, marzo 2019) esperienzalavorativa:
-Insegnamento disegno e pittura in: _ studio di disegno epittura Gesù inglese.
_ Associazione di quartiere di San José Obrero Cartagena.
-Precedentemente insegnato a:
_ Real Sociedad Ecomómica de Cartagena.
_ Colegio Narwhal de Santa Ana Cartagena.
Piattaforma socio culturale Alborada El Algar Cartagena.

Maggiori informazioni
_ Selezionato dall'associazione spagnola dei pittori e scultori XXXIV Concorso di Belle Arti di piccolo formato e premiato con una menzione d'onore con il lavoro "tuning".
3 º premio nel concorso III del salone primaverile di pitturarealistica/figurativo-avatar.
_ Selezionato in una mostra itinerante che farà Tour Barcellona durante l'anno 2019 nei più prestigiosi musei come il Museo europeo d'arte moderna (MEAM), per il 20 ° anniversario della Galleria Arte libro, insieme ad una selezione di oltre 160 dei migliori artisti Nazionale e internazionale realistico/figurativo.
_ Collaborare con il Jane Goodall Institute attraverso il mio lavoro.
_ Selezionato nel concorso ModPortrait 2018 con il mio lavoro"mangia e non essere mangiato"