Ci sono mali profondi, che si annidano al centro della nostra materia grigia. Non li vediamo, ma sono materialmente reali. Prendono forma nella conformazione stessa delle nostre sinapsi. Senza volerlo trasformano gli esseri umani in mostri. A volte sono mostriciattoli quasi comici, a volte bestie inumane che ci posseggono e controllano. In fondo, non ci vuole così tanto per trasformarsi in un demone (o in un succube). E molti di noi lo sono, senza neanche saperlo. Quello che faccio è disegnare e catalogare l'anatomia di questo male, come un anatomopatologo classifica e studia i diversi tessuti malati. Per capire...se non posso curare...almeno non voglio chiudere gli occhi.