• Dom. Lug 3rd, 2022

CUS UniMe – Special Needs Al CUS UniMe aperto il nuovo settore “Special Needs”

comunicato stampa n° 165 del 31 ottobre 2018

 

 

Il CUS UniMe, di concerto con l’Università di Messina che ne condivide visione ed obiettivi, amplia il proprio ventaglio di attività aprendo il nuovo settore denominato “CUS UniMe - Special Needs”, che prevede attività sportive rivolte al mondo delle disabilità, nelle sue disparate forme, scegliendo di intraprendere un percorso di inclusione – termine largamente abusato, ma troppo spesso disatteso nei fatti – con l’obiettivo di realizzare la completa accessibilità delle strutture sportive, di promuovere e garantire la regolare fruibilità di un’attività sportiva nella quotidianità della disabilità - di qualsiasi tipo o gravità - e di puntare alla formazione di atleti che possano anche competere in contesti ufficiali sia di livello locale, che nazionale ed internazionale.

Per sviluppare il progetto “CUS UniMe - Special Needs”, alla fine di settembre si è costituito un gruppo di lavoro con l’obiettivo immediato di avviare nel più breve tempo possibile i corsi individuando la più ampia scelta di discipline sportive che possano essere attivate rapidamente e possano essere sostenibili per gli utenti finali.

Il progetto “CUS UniMe – Special Needs” nasce dall’esigenza condivisa di garantire il diritto di vivere lo sport ad un numero sempre più ampio di persone con disabilità. Puntare, dunque, a rendere accessibili le motivazioni, i legami ed i valori trasmessi dallo sport ad un numero crescente di persone per le quali la disabilità deve diventare uno stimolo per avvicinarsi alla pratica sportiva, e non un limite, vivendo lo sport nella sua quotidianità, anche a fianco di compagni di squadra normodotati. Del gruppo di lavoro fanno parte: Antonino Micali, Presidente del CUS UniMe, Fiammetta Conforto, Delegato Rettorale ai Servizi disabilità/DSA, Alfredo Finanze, consigliere provinciale dell’A.I.S.M., Giuseppe Mannino, coordinatore del Centro Equitazione del CUS UniMe, Carlo Giannetto, componente del Comitato Unico di Garanzia dell’Università di Messina, Marina Frisone, docente di Scienze Motorie, e Caterina Margiotta, docente di discipline giuridiche ed economiche, specializzata su sostegno, entrambe insegnanti dell’I.I.S. “La Farina-Basile” di Messina, quest’ultima individuata come coordinatrice del settore “Special Needs”.

Le discipline avviate inizialmente, implementate nel corso del tempo con altre attività, sono quattro:

o Riabilitazione equestre – Responsabile: Giuseppe Mannino

o Calcio balilla – Responsabile: Alfredo Finanze

o Tiro con l’arco – Responsabile: Simona Mento

o Nuoto – Responsabile: Marina Frisone, affiancata da Antonio Laganà, docente dell'I.I.S. “La

Farina-Basile”, istruttore di nuoto, impegnato in attività con i diversamente abili.

o Sitting volley – Responsabile Donatella Salerno, tecnico Giuseppe Venuto.

Le informazioni sui corsi (giorni e orari, modalità di iscrizione, contatti) saranno pubblicate tra pochi giorni, sul sito del CUS UniMe, www.cusunime.it, e sul sito dell’Unità Servizi disabilità/DSA dell’Università di Messina, al link https://www.unime.it/it/ateneo/interventi-specializzati-studentidiversamente-abili, dove si troveranno anche le informazioni per gli studenti con disabilità e/o DSA dell’Università di Messina che sono interessati alle attività sportive.

 

Servizio gestito da Università degli Studi di Messina U.Org. Comunicazione Strategica Piazza Pugliatti n°1 98122 Messina

tel. 090 6768960 - 090 6768961

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.