GIOCO SERIO DI DONNA.

Dalla radice al cielo

A cura di Valentina Orlando

“Noi siamo come alberi appartenenti a questo meraviglioso mondo, non arriveremo mai al cielo se taglieremo le radici che ci legano alla terra e all’archetipo della Grande Madre”.

MARTEDI 8 MARZO, le Voci del Nera saranno ospiti presso la Sala Consiliare del Comune di Spoleto con la performance GIOCO SERIO DI DONNA. DALLA RADICE AL CIELO, scritta e diretta dalla Presidente dell’Associazione dott.ssa in filosofia, saggista e scrittrice  Valentina Orlando – nonché Vicepresidente di Confassociaioni Umbria con delega alla cultura.

L’evento che ospita anche il contributo delle artiste, poetesse e pittrici, Angela Franquillo e la Vicepresidente Linda Lucidi, è inserito nell’ambito delle iniziative organizzate dal Comune in collaborazione con le associazioni del territorio per celebrare la Giornata Internazionale della Donna.

La collaborazione con le associazioni presenti sul territorio è stata fortemente voluta dagli assessori Danilo Chiodetti e Luigina Renzi e dalla vicepresidente del Consiglio comunale Maura Coltorti.

Alle ore 16.00, dopo la proiezione del video “Spoleto per le donne” e cerimonia di premiazione di donne che hanno avuto un ruolo chiave durante l’emergenza pandemica, Valentina Orlando, l’artista e fotografa professionista Emanuela Duranti, l’artista e poetessa Linda Lucidi, l’imprenditrice Monica Mattioli da sempre attiva nell’ambito dell’educazione ambientale, “evocheranno” le dee presenti nelle donne”: Atena, Persefone, Artemide, Ecate, Demetra, Estia, e Afrodite.

Non mancherà un omaggio alla grande figura di Margherita Hack della quale decorre il centenario dalla nascita, nonché alla cantante siciliana Rosa Balestrieri.

 “La performance, armonizzando diverse forme d’espressione, quali la poesia, la fotografia, la musica e la pittura, è un omaggio al femminile nella ricchezza delle sue sfumature. Il femminile è presentato come principio cosmico e sorgente che alimenta il manifestarsi concreto nell’arte, nella storia, nella vita delle comunità umane in tutte le sue forme” 

La performance è patrocinata anche da Confassociazioni Umbria, della quale è Presidente l’ imprenditrice spoletina Marica Corvi, la quale ha espresso tutto il suo orgoglio per l’alto livello culturale che la nostra regione è in grado di esprimere, così come il Presidente Confassociazioni dott. Angelo Deiana e il direttore generale Adriana Apicella 

Inoltre, l’associazione si pregia anche del patrocinio di ARS MAGISTRIS Group International Art , per la quale dirige la Rubrica IL CIRCOLO DEGLI ARGONAUTI.

Opera di Angela Franquillo

La Vicepresidente Linda Lucidi, originaria della Valnerina, non ha potuto non esprimere tutta la sua emozione per quella che è “una performance che si ispira esattamente al cuore del Manifesto delle Voci del Nera, ovvero ‘l’archetipo della Grande Madre’ ed una spiritualità in piena armonia con la natura. Chi conosce lo scenario dell’Abbazia dei SS Felice e Mauro, dove scorrono le acque del fiume Nera, e dove ha sede l’associazione, sa che non potrebbe essere diversamente. 

E’ proprio qui, che il 22 Maggio 2022, si terrà il “Festival Gemme d’arte” quest’anno ispirato alle api,  nell’ambito del quale saranno ospitati artisti e artigiani e vi sarà un momento che le Voci del Nera aspettano da tanto causa  alla pandemia, ovvero l’esposizione delle opere donate al Comune di Sant’Anatolia dal Maestro siciliano, Carmelo Fabio D’Antoni ” San Michele Arcangelo” e “Santa Anatolia”, gemellaggio con la terra d’origine della Presidente e da tutte le Voci del Nera fortemente voluto, con la mediazione della Presidente del CCM MUSEUM Mariagrazia Minio.

Monica Mattioli che ha un ruolo strategico e grazie alla quale è stato possibile disporre di una sede così suggestiva a meta di un turismo di qualità   la storica dell’arte Eva Contardi, l’assessore di Sant’Anatolia Anna Corti , la dott.ssa Maria Cristina Santi, l’assessore di Scheggino Stefania Mercantini, Loriana Mari e le altre Voci menzionate prima, sono soprattutto un gruppo di amiche che sanno che è nelle relazioni autentiche che ci si specchia in uno specchio che non deforma, anzi, è il contrario perché “chi ti ama ti ridà la vera immagine di te, che da solo non vedresti”.

Opera di Linda Lucidi

“L’Associazionismo è il lievito della comunità e linfa per la politica”, afferma Valentina Orlando “quando ci siamo ritrovate, anni fa, in tre intorno a un tavolino non potevamo immaginare una simile evoluzione e se ciò è stato possibile lo è stato per lo spirito con cui ognuna di noi ha fatto dono di sé e grazie agli amici delle Voci del Nera che ci seguono oramai da anni e che sanno che, con umiltà, ci doniamo e tutti incoraggiamo a far sentire la voce dell’interiorità. Ma soprattutto credo che il nostro messaggio stia sempre più arrivando al cuore delle persone, messaggio che è il filo conduttore della performance: noi siamo come alberi appartenenti a questo meraviglioso mondo, non arriveremo mai al cielo se taglieremo le radici che ci legano alla terra e all’archetipo della Grande Madre.

 Ed è per questo che da quest’anno le Voci del Nera stanno lavorando con una fitta rete di associazioni presenti sul territorio – quali Spoleto Nel Cuore, Social Sport Spoleto, nella consapevolezza che solo insieme si può continuare a crescere.

 Diretta sul canale youtube del Comune Di Spoleto pastedGraphic.pnghttps://www.youtube.com/user/comunespoleto

Previous post Raffaello Sanzio , Sposalizio della Vergine, a cura di Alessio Fucile Storico dell’arte
Next post SPACE ONE, Mostra Internazionale di Arte Contemporanea – Domenica 20 marzo 2022 ore 12.00 – Brunch Dal 20 al 27 marzo 2022 – Presso la Scuola di Ingegneria Aerospaziale Sapienza – Roma